Megale Hellas – sulle rotte degli Elleni da cui nacquero oasi di progresso civile e artistico che ha resistito al tempo e forgiato Città e popolazioni dell’Italia del Sud. Dalla forte identità greca del nostro equipaggio nasce il progetto “Megale HellasMagna Grecia” a bordo del nuovo catamarano, un vero e proprio laboratorio galleggiante. Veleggeremo sulle rotte del passato, quelle degli antichi coloni Greci che diedero vita ad una nuova civiltà con città che raggiunsero uno splendore più grande della stessa Grecia. In ogni tappa il nostro equipaggio incontrerà comunità e associazioni creando una nuova rete su antiche rotte di solidarietà e scambi culturali che valorizzino l’antica, preziosa inestimabile identità dei popoli della Magna Grecia.

Questo progetto vuole essere un tributo a quei coloni che affidandosi al mare hanno dato vita alla più grande cultura della storia del Mediterraneo, e nello stesso tempo un elogio alle splendide coste del sud Tirreno, ancora oggi parte della Magna Grecia, coste che conservano il fascino della rigogliosa macchia mediterranea e la ricchezza di acque popolate da numerosi gruppi di mammiferi marini. L’equipaggio, come sempre, documenterà la loro presenza lungo le tratte della spedizione.

magna_grecia_map Gennaker down

Megale Hellas, sulle rotte degli Elleni è un progetto in collaborazione con:

Associazione Neopolites di Taras

La prima edizione di questo progetto risale al 2008 quando l’equipaggio di Oceanus, partito da Atene, è arrivato a Napoli a bordo di catamarano a vela di 62 piedi, il 29 ottobre 2008, ormeggiato al molo Pisacane, ospite della Capitaneria di Porto della città di Napoli.

Il progetto ha ricevuto il patrocinio morale dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli e della Regione Campania “vista la valenza socio-ambientale dell’iniziativa “Magna Grecia” e considerata l’importanza della finalità e affinità alle tematiche ambientali”