Rinvenimento del 23 maggio 2008 a largo di Sami – Cefalonia (Gre)

Venerdi 23 maggio 2008 la polizia portuale di Sami, Cefalonia (Grecia), su segnalazione dei passeggeri di un traghetto di linea ha avvistato la carcassa di un grosso mammifero marino alla deriva.
La carcassa e’ stata trainata al porto dalle autorita greche e successivamente portata a terra da una gru, Vasilis Podiadis, responsabile Oceanus onlus per la Grecia, ha eseguito l’autopsia sulla carcassa.
L’animale risulta essere una femmina di Balaenoptera physalus, di 14,5m di lunghezza e di 17200 kg di peso.
Da una prima analisi, nonostante il corpo della balenottera fosse in fase di decomposizione, non sono state rilevate lesioni tali da poter attribuire il decesso dell’animale ad un impatto traumatico con navi o imbarcazioni, pertanto alle analisi di laboratorio sara’ affidato il compito di risalire alle reali cause del decesso.
I campioni raccolti verranno inoltre utilizzati per effettuare analisi tossicologiche e genetiche.