Il Mediterraneo, il più grande mare “chiuso” del Pianeta, ospita più di 7000 specie differenti di organismi marini e circa 1300 specie vegetali e un altissimo numero di specie endemiche, circa il 20%. Un patrimonio di biodiversità tra i più significativi al mondo.
Nel mar Mediterraneo è possibile incontrare almeno 21 specie differenti di cetacei, delle quali otto specie residenti, le altre 13 sono di comparsa occasionale, rappresentate da individui transienti provenienti dall’oceano Atlantico e Mar Rosso. In generale, balene e delfini sono più abbondanti nelle porzioni occidentale e centrale del bacino, più vicine all’oceano Atlantico, mentre si fanno più rari nella porzione orientale e nel mar Nero.

Misticeti
Balenottera comune (Balaenoptera physalus)
Balenottera minore (Balaenoptera acutorostrata)

Odontoceti
Capodoglio (Physeter catodon)
Orca (Orcinus orca)
Zifio (Ziphius cavirostris)
Globicefalo (Globicephala melas)
Pseudorca (Pseudorca crassidens)
Grampo (Grampus griseus)
Tursiope (Tursiops truncatus)
Steno (Steno bredanensis)
Stenella (Stenella coeruleoalba)
Delfino comune (Deplphinus delphis)

Il Mediterraneo rappresenta un habitat favorevole per i Cetacei, ma sempre più minacciato dalla forte antropizzazione degli stati bagnati dalle sue acque, si stima una popolazione che ammonta a circa 450 milioni di persone.